Radicamento

 

Noi esseri umani siamo come gli alberi
radicati al suolo con un’estremità,
protesi verso il cielo con l’altra,
e tanto più possiamo protenderci
quanto più forti sono le nostre radici terrene.
Se sradichiamo un albero, le foglie muoiono;
se sradichiamo una persona,la sua spiritualità
diventa un’astrazione senza vita. 
Alexander Lowen
 
 
 
 

 

Essere radicati (inglese:grounding) è un modo per esprimere lo stare in se stessi, il riconoscimento e l'accettazione della propria posizione, del proprio passo nella vita. Quando una persona è radicata, ha i piedi ben piantati per terra ed è a diretto contatto con la sua esperienza di vita. Il radicamento aiuta a lasciarsi andare, a scendere verso il basso, spostando il proprio centro verso la terra. Inconsciamente ci si trattiene, la mente tende a controllare, si ha paura di cadere e quindi di lasciarsi andare, facendo scorrere le proprie emozioni. 

Questo implica:

  • maggiore sicurezza ed equilibrio, dati dal contatto con la terra;
  • maggiore consapevolezza della propria sessualità;
  • maggiore capacità di liberare e di scaricare le emozioni o gli eventi del passato. 

Lo spostamento del centro nel basso ventre aiuta ad armonizzare la mente con il corpo, a diventare consapevole della propria sessualità, tesa verso il piacere. Qualità che mancano invece nella persona che vive tra le nuvole o tutta nella testa, anziché nei piediNel linguaggio del corpo avere i piedi per terra significa essere in contatto con la realtà; significa che la persona non opera sotto l’influsso di una illusione. In senso letterale tutti hanno i piedi per terra, in senso energetico però le cose non stanno sempre così…in alcune situazioni l’energia viene ritirata dai piedi e dalle gambe e si dirige verso l’alto, verso la testa. Questo spostamento dell’energia produce uno stato dissociato tra la mente e il corpo.

Lowen ha introdotto il concetto di grounding nella bioenergetica, una tecnica psicocorporea che unisce techniche di respirazione a specifici esercizi fisici e posture, sino ad un'analisi psicologica e caratteriale. La bioenergetica grazie all’integrazione tra corpo e mente, aiuta il soggetto a sciogliere i blocchi energetici.

Il grounding è la chiave del lavoro bioenergetico. Se siete ben radicati il vostro corpo sarà naturalmente bilanciato, diritto e saldo. La vostra energia scorrerà liberamente e la visione sarà migliore. Più vi lasciate scendere dentro di voi, più profonda è la vostra respirazione

Lo scopo primario consiste nel radicare l’individuo nella realtà del suo corpo e della terra. Nella nostra cultura la gente ha un grande bisogno di ” lasciarsi andare”. Non dovremmo aver paura di arrenderci perchè ci arrendiamo ai nostri corpi, alla terra e alla vita. Ci abbandoniamo alla sola forza che in ultima analisi può sostenerci.

La propria casa è il proprio corpo. Non essere connessi in modo sensibile con il proprio corpo vuol dire essere uno spirito disconnesso che fluttua attraverso la vita senza alcun senso di appartenenza. L’obiettivo del mio lavoro terapeutico è aiutare le persone a ritrovare il loro senso di connessione con la vita e con gli altri, e radicarsi è l’unico modo per farlo. 

 

 

Il radicamento fa parte degli esercizi fondamentali per il lavoro su di sé. Se vuoi praticarlo clicca qui.

 

 
 

Condividi su