Sii radicato come un albero: saldo nelle sue radici,
in equilibrio e in connessione con la Madre Terra.

 

 

 

 

 

Spesso capita di vivere in modo distratto e completamente distaccato dalla realtà. L’illusione di cose effimere e temporanee, l'identificazione in stati mentali ed emotivi legati alle nostre memorie cellulari, alimentano esperienze ripetitive e fagocitano la nostra capacità di pensare e di concepire noi stessi come i veri e unici centri del cambiamento. Basando la nostra vita su cose illusorie e non reali, aumentano le proiezioni verso l’esterno e le insicurezze, consolidando un modo di vivere superficiale e pieno di distrazioni, fine a se stesso, alla sua stessa perpetuazione. Per evitare di cadere costantemente nella nostra vita, per riuscire a rimanere in piedi di fronte alle situazioni che viviamo, per cambiare il nostro atteggiamento mentale, torniamo con i piedi ben piantati per terra, vivendo pienamente su questo livello fisico-materiale, radicati come un albero che affonda le sue radici nel terreno.

 

Che cos'è il radicamento?

Il radicamento è la connessione energetica alla terra, il contatto e la percezione della realtà terrena.

 

Se vuoi ascoltare la puntata su Youtube clicca qui

 

Stabilità, equilibrio e centratura sono strettamente legati alla nostra connessione primordiale con la terra. Il potenziamento della connessione con la terra avviene dalle gambe e dai piedi. Le gambe e i piedi sono i nostri canali verso il terreno, i due grandi percorsi attraverso cui l’energia fluisce collegando il nostro asse centrale con il nucleo pulsante di Madre Terra. È importante avere consapevolezza di come questi canali, tanto più sono percorsi da energia, tanto più diventano solidi, dandoci sostegno e aumentando il nostro radicamento. Quanto più profondamente siamo radicati ad essa, tanto più siamo spinti ad allinearci verso l'alto, verso un più elevato livello di  consapevolezza.

Gli effetti di una pratica costante di radicamento sono:

  • maggiore equilibrio nella propria vita anche rispetto a situazioni difficili o dolorose;
  • maggiore stabilità mentale ed emotiva poiché aumenta la concretezza e l’essenzialità;
  • una maggiore presenza a se stessi, soprattutto fisica, emotiva e mentale, che accresce le percezioni.

 

 

Esercizio


Chiudi gli occhi. Assumi una posizione rilassata, seduto con i piedi posizionati a diretto contatto con la terra. Concentra la tua attenzione sulle gambe e sui piedi, radicandoti attraverso il respiro. Inizia a percepire consapevolmente l’energia terrestre fluire dal basso verso l’alto. Immagina che i tuoi piedi siano come le radici di un albero che affondano nella terra, donandoti equilibrio, stabilità e concretezza.

Questo esercizio va ripetuto almeno una volta al giorno per 21 giorni. I miglioramenti sono riscontrabili nella concreta manifestazione di idee, propositi e intenti grazie ad una maggiore concretezza, lucidità e centratura dati dalla connessione con la Madre Terra. 

Gli effetti sono concreti e si manifestano sin dalla prima volta che l'esercizio viene eseguito. Nello specifico:

  1. Se sei molto nella mente, ripeterlo ti aiuta a vivere la tua vita qui e ora su questo piano, ben radicato nel momento presente (il radicamento toglie energia ai pensieri).
  2. Se vivi sbilanciato nelle emozioni, il radicamento potenzia la tua capacità di riuscire a vedere le situazioni, le persone e gli eventi per ciò che realmente sono (riequilibrio e centratura emozionale).
  3. Se sei sbilanciato nella mente e nel cuore, diventi stabile ed equilibrato in ogni passo, sia come percezione fisica che come capacità di rimanere in piedi in situazioni delicate, aiutando anche altri in difficoltà a fluire con armonia nel flusso dell'esistenza (riequilibrio e ribilanciamento mentale ed emotivo).

 

Musica di accompagnamento per l'esercizio

 

 
 
Torna ai 3 Esercizi Fondamentali o all'introduzione al Lavoro pratico in sé