In ascolto della voce della natura.

 

 

 

 

 

 

 

'Tuatha na Sidhe' significa Popolo del Mondo di Luce. La voce degli Spiriti di Luce torna a farsi sentire, avvicinandosi discreta al nostro orecchio, per risvegliare la nostra sensibilità, per farci tornare a credere nelle percezioni, per sviluppare il nostro intuito. I doni che il Popolo Fatato porta fino a noi, vogliono essere un motivo di riflessione lungo il viaggio della vita, portando gioia, entusiasmo, armonia e bellezza in una visione di spiritualità globale, in cui si può percepire il respiro della Terra che reclama il nostro Amore.

I doni del Popolo Fatato - Tuatha na Sidhe di Tiziana Mattera

Connettersi a questo mondo è abbastanza semplice. L'unico accesso possibile agli spiriti elementali, che vibrano ad un livello di vibrazione molto sottile, è attraverso l'apertura del cuore. Altrimenti non si mostrano o non entrano in contatto, perché il mondo umano, al livello attuale di pensieri, ha un livello di densità troppo pesante per queste sensibili creature. Nel tempo si sono ritratti come in una dimensione parallela. Gli spiriti della natura hanno una forte sensibilità e sentono l'odore dell'emanazione complessiva di una persona o di più persone. 

Il primo passo per avere un contatto è l'apertura del cuore e la connessione alla Madre Terra. Questi piccoli esseri di luce sono presenti in luoghi in cui l'ambiente è incontaminato, mentre sono assenti in luoghi, modificati dall'uomo, continuando ad esserci invece al livello sottile. Aprendo il nostro cuore possiamo entrare in contatto con il popolo fatato, con tanti esserini di piccole dimensioni con diverse caratteristiche e qualità.

Il popolo fatato si contraddistingue per il sorriso, un grande sorriso, sempre presente nei loro volti. Gli esserini di luce della natura sono profondamente connessi alla vita. In armonia, essi creano situazioni di bellezza e di armonia, ascoltando il proprio cuore. Gli spiriti della natura con canti melodiosi, accompagnati dalla voce calda e appassionata, celebrano la vita sotto i raggi della Luna, traendo luce e gioia dalla natura che si tinge d'argento. Le note di armonia si propagano, mentre queste magiche creature godono dei doni della natura in ascolto, aperti e ricettivi, grati per poter donare dal cuore, abbellendo ogni momento di magia e di profondità. Ogni vibrazione si unisce ad un'altra nel composito, nella pura contemplazione del momento. Nella profondità del momento, gli esseri elementali godono dei doni della natura, coltivando le proprie qualità all'interno delle opere che compiono in connessione alla Madre Terra e a tutti gli esseri che la abitano. In ogni momento sono allineati alle vibrazioni del cuore, fluendo con amore e con gioia nel flusso di esistenza.

Se desideriamo intimamente nel nostro cuore entrare in contatto con gli spiriti elementali, possiamo chiederlo. Ogni volta che siamo al centro del cuore, percepiamo l'energia espandersi dal centro di noi stessi, divenendo aperti e ricettivi. Prendendoci cura nelle nostre case delle piante, dei fiori che ci riportano in connessione con la natura..nella semplicità, nell'autenticità, iniziamo a stabilire delle connessioni, scegliendo il silenzio della natura, di entrare in ascolto.

Oltre il velo di ciò che si vede, c'è un mondo molto più profondo, prezioso e magico che si trova dentro di noi e si trova anche fuori. La semplice sintonizzazione al nostro cuore consente la manifestazione e la profondità del sentire, come se fossimo un unico cuore con gli esseri della natura che vibra a quella frequenza. Questa vibrazione consente l'avvicinamento spontaneo di queste creature nei sogni, in certi momenti particolari percepirli e vederli, sentirli parte della nostra vita, delle nostre giornate. Ogni volta che riusciamo a stupirci, a cogliere la bellezza di un fiore, i suoi colori, il profumo dei fiori, le essenze del bosco..godere delle bellezze della vita.

Tornando al centro di noi stessi, possiamo donare luce, nella piena espressione di ciò che siamo. Ciascuno di noi porta dei doni. Ascoltando ciò che noi siamo, la vibrazione del cuore, possiamo esprimere noi stessi, entrando sempre più in contatto con le vibrazioni sottili, con gli esseri elementali che ci insegnano a vivere la vita con pienezza, gioia e autenticità, ascoltando la nostra voce interiore.