Il Libero Arbitrio - Il diritto di Scelta

 
 
Ogni volta che rendi gli altri liberi, diventi anche tu più libero.

 

 

 

 

 

 

Il Libero Arbitrio è la libera scelta di ogni individuo, un diritto che abbiamo per nascita. Questo diritto consiste nel fare le proprie scelte, rispettando quelle reciproche. Ogni persona, osservando ciò che crea sotto forma di effetti di ciò che genera, inizia a comprendere e a diventare responsabile e consapevole delle proprie scelte che sono proprio le cause di quegli effettiCiascuno di noi infatti crea la realtà che vive e co-crea la realtà che viviamo tutti. È importante quindi lasciare essere, lasciare che sia ciò che deve essere, lasciare che le cose vengano comprese e facciano quindi il loro corso. Riconoscendo infatti che ci sono diverse nature, diverse polarità ovvero che le persone incarnano determinate caratteristiche, modi di pensare e di vivere differenti, rispettiamo reciprocamente il libero arbitrio.


Perchè non invadere lo spazio di un altro andando contro qualcuno/qualcosa

1 - Nel momento in cui andiamo ad invadere lo spazio energetico di un'altra persona, creiamo una resistenza nel flusso di esistenza e iniziamo a perdere energia. Non possiamo quindi intrometterci nel cammino di evoluzione di un'altra persona, sostituendoci, pretendendo di fare le scelte al suo posto.

2 - Quando andiamo contro pensieri/movimenti/idee creiamo una resistenza nel flusso, alimentiamo in modo negativo quelle stesse cose che stiamo combattendo, continuando a perdere la nostra preziosa energia. 

3 - Combattendo invece scelte/posizioni/campagne di gruppi di persone andiamo contro la nostra stessa creazione collettiva, in quanto tutti insieme creiamo la realtà che viviamo. Anche in questo caso - come nei precedenti - creiamo una resistenza nel flusso, dissipando la nostra energia.  

Ciò che possiamo fare come alternativa per favorire il cambiamento è creare una nuova realtà in modo costruttivo senza condannare pesantemente altre persone, perchè esse stanno semplicemente seguendo il loro percorso.

Dove va la nostra attenzione va la nostra energia e se non viene incanalata in modo positivo, rischiamo di perderla in modo negativo. Quando insistiamo ad esprimere il nostro punto di vista ad altre persone (ad esempio amici e familiari), anche se lo facciamo per il loro bene, forziamo il loro diritto alla scelta. L'emanazione energetica di quella persona determina l'esperienza che vive, quindi prima o poi l'esperienza, che cerchiamo di evitarle, comunque si ripresenta.

 

Accettare la responsabilità individuale è il primo passo
per la liberazione dalle perdite energetiche.
 
 

Anche quando coltiviamo l'aspettativa perdiamo energia. L'aspettativa nasce quando non accettiamo pienamente l'altra persona per ciò che è realmente.  Soltanto se siamo chiamati ad esprimerci nel merito di qualcosa che non ci riguarda direttamente, possiamo chiaramente farlo, lasciando comunque sempre la libertà di scelta all'altra persona.

 

BENEFICI DATI DAL RISPETTO DEL LIBERO ARBITRIO

1. Vivo meglio, vivo più felice nel momento in cui lascio andare tutti i carichi energetici causati dalle resistenze al flusso, ovvero dalle invasioni dello spazio energetico di altre persone su cose che non mi riguardano direttamente;

2. Imparo ad accettare la diversità e a cogliere le opportunità anche da esperienze negative, anche se le vivo direttamente. Anzichè entrare nel ruolo di vittima, cerco di imparare dalla mia vita e miglioro le esperienze presenti e future;

3. Riconosco la mia lezione e riesco a distinguerla da quella di un'altra persona. Più il mio sentiero è fluido senza "strappi" con altre persone, più significa che sto seminando bene. Questo implica una maggiore quantità di energia che riesco a custodire in me e quindi ad utilizzarla più consapevolmente nella mia vita, riconoscendo la perfezione di tutto ciò che accade.

 

 Se vuoi ascoltare la puntata su Youtube clicca qui

Per tornare all'introduzione di Educazione Dinamica clicca qui.

 

Condividi su