Come digiunare - 10 TIPS sul digiuno

 
 
Il digiuno, un momento di cura di se stessi.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Il giorno del digiuno può diventare un momento di profonda cura di se stessi, oltre che di crescita interiore. Il silenzio è uno dei requisiti essenziali per una depurazione profonda che coinvolge non solo il corpo, ma anche la mente e lo spirito. Il distacco dal cibo favorisce la connessione ai livelli più sottili e la percezione energetica. Questa consapevolezza ci guida verso la scelta di un cibo più sano e genuino, coltivato naturalmente e più solare, verso i frutti della terra che assorbono più energia solare. La consapevolezza trasforma le credenze pregresse e cambia il proprio stile alimentare.
 
Come trascorrere il giorno del digiuno?
Abbiamo preparato una check list veloce con dei semplici consigli per praticare il digiuno in modo sempre più consapevole, semplice ed efficace. Il giorno del digiuno può diventare infatti un modo per stare con se stessi e ripulire non solo il proprio corpo, ma anche la propria mente.
 
 
 
 
10 TIPS SUL DIGIUNO
 
#1- SOLE: Trascorrere almeno 10-20 minuti (es. 10 la mattina e 10 nel pomeriggio). La luce del sole è essenziale per la nostra salute e per regolare i processi vitali. 
 
#2- MOVIMENTO: Un'attività fisica impegnativa è sconsigliata, sono preferibili brevi passeggiate o semplici esercizi con movimenti lenti. Il giorno di digiuno è un momento di relax e di cura per il proprio corpo. 
 
#3- RIPOSO: Rilassarsi e riposarsi aiuta ad indirizzare le energie verso i processi di disintossicazione del corpo.
 
#4- IDRATAZIONE: L'idratazione del corpo favorisce il suo benessere. Soprattutto quando ci si sente molto appesantiti è bene bere almeno 3-4 litri di acqua durante la giornata.
 
#5- SINTOMI: Mal di testa, senso di spossatezza, nausea sono i sintomi più ricorrenti. Il corpo sta espellendo le tossine.
 
#6- TEMPERATURA: Normalmente durante un digiuno la temperatura del corpo tende ad abbassarsi per via del rallentamento dei processi metabolici. Stare al caldo e coperti aiuta l'eliminazione delle tossine.
 
#7- MEDITAZIONE: Il digiuno agisce anche sulla mente, ripulendola dai pensieri negativi e disgreganti. Meditare, tornare in se stessi aiuta la pulizia che non è solo fisica ma anche mentale.
 
#8- SPOSTARE GLI IMPEGNI: Il giorno di digiuno è una giornata che va dedicata a se stessi, alla propria pulizia interna. Se si hanno troppe cose a cui pensare, troppe cose da fare, l'energia viene consumata all'esterno anzichè rimare a disposizione del nostro corpo. In questo caso è preferibile fare due mezzi digiuni sino alle 12:00.
 
#9- SILENZIO: Stare in silenzio, lasciare da una parte il telefono/il computer e lavorare sulla propria voglia di parlare aiuta a mantenere l'energia in se stessi e a rendere il digiuno un momento unico, dedicato alla cura e alla disintossicazione del corpo e della mente.
 
#10- ANDARE A LETTO PRESTO: Andare a dormire verso le 22:00 aiuta il corpo a recuperare le energie e a completare facilmente il digiuno sino alla mattina successiva (36 ore). Il riposo mentale e fisico rende il digiuno ancora più efficace.
 

Durante il digiuno puoi praticare degli esercizi di radicamento per rimanere in connessione con la terra, scaricare l'energia stagnante in termini di pensieri e di emozioni e ricaricarmi di nuova energia che fluisce dai piedi e dalle gambe per tutto il corpo.

Se vuoi provare è semplicissimo:
# mentre stai seduto o in piedi visualizza delle radici che affondano nella terra
# rilascia nella terra ogni pensiero o emozione 
# attraverso il respiro fai fluire l'energia terrestre dalle radici attraverso i piedi e le gambe per tutto il corpo 
# ringrazia in apertura del cuore

La pratica del radicamento aumenta la centratura e ripulisce dai pensieri ed emozioni donandoci nuova energia e vitalità. Durante il digiuno le tossine fisiche emozionali e mentali sono messe in movimento per essere smaltite. I sintomi della fame non sono solo fisici e non vanno repressi, bensì corpo cuore e mente vanno ripuliti e nutriti di nuova energia. Per saperne di più clicca qui.

 
Per tornare alla pagina dedicata al digiuno lunare clicca qui.
 
 

Condividi su